Nova è nata e continuerà a vivere dopo le elezioni dell’8 e 9 giugno come associazione indipendente, impegnata in un ruolo di animazione sociale sul territorio con l’obiettivo primario di promuovere pratiche di partecipazione civica nella comunità in cui tutte e tutti viviamo.

Dopo la presentazione pubblica a gennaio è iniziato un percorso di confronto e coinvolgimento di sempre nuove persone che hanno apprezzato e condiviso il valore di quest’esperienza in città. Un percorso da cui è emersa in maniera chiara la richiesta di far sentire la nostra voce anche all’appuntamento elettorale.

Le liste civiche indipendenti a sostegno del nostro candidato sindaco Giordano Conticelli, con cui abbiamo scelto di partecipare alle elezioni amministrative, sono uno strumento del percorso di Nova. Un mezzo per portare su questo territorio un nuovo modo di intendere e praticare la politica.

Il fatto che non ci incaselliamo a livello partitico non ha nulla a che vedere con una presunta neutralità rispetto ai temi. Abbiamo posizioni chiare, argomentate e anche radicali su molte questioni. Tutte presenti sul nostro sito.
Ci interessa spostare il focus principale dal colore del partito ai temi urgenti per la comunità: siamo convinti che, in ambito locale, se cittadine e cittadini assumono questa prospettiva riusciremo a costruire per il bene della città allineandoci su obiettivi comuni senza perderci in guerre le cui vere vittime sono le risposte efficaci e condivise per Orvieto. 

Sulla base di tutto ciò Nova rivendica l’autonomia e il senso di responsabilità con cui affronta il suo cammino e ribadisce, ancora una volta, che non ha stretto nessuna alleanza o apparentamento e rimarrà coerente con questa sua posizione fino al termine delle elezioni amministrative. 

Le due liste presentate da Nova esprimono in pieno i valori del nostro percorso:

  • Mettiamo l’accento sulla collaborazione e la pluralità di un gruppo non sulla forza e l’autorevolezza di un singolo leader. La novità e il significato di Nova non si fondano sul nome e la figura del suo candidato sindaco. Questo percorso esiste e potrà esistere in futuro solo come diretta espressione di un gruppo orizzontale, un’assemblea aperta e eterogenea di cui ogni rappresentante è solo un portavoce.

  • Siamo un movimento dal basso, slegato da logiche di partito, animato da un comune sentire e capace di riscoprire il significato della partecipazione democratica, spesso già presente sul territorio in forme associative.
  • Sposiamo un modello di comunicazione rispettoso, attento e consapevole che non ricorre all’attacco gratuito e personale, alla denigrazione, ai toni accusatori, violenti, a una comunicazione parziale e opaca.
  • Crediamo sia possibile costruire proposte valide attraverso il confronto onesto e privo di pregiudizi da un lato e il supporto dei dati e di figure competenti dall’altro. Non amiamo gli slogan populisti, la retorica delle soluzioni semplici a questioni complesse.
  • Adottiamo un approccio documentato, rigoroso e scientifico ai vari temi del territorio, un approccio che sappia coinvolgere esperti di ogni settore nell’elaborazione condivisa e partecipata delle proposte per la città.
  • L’obiettivo di Nova è promuovere una cultura della partecipazione civica a ogni livello: vogliamo coinvolgere la cittadinanza nei processi democratici orientati al bene comune, nelle scelte che la riguardano. Non crediamo nella politica del favore e della clientela che mina la fiducia nel cambiamento, l’interesse per la cosa pubblica e la speranza delle nuove generazioni.

Tutti questi punti rappresentano, a nostro parere, gli elementi imprescindibili perché si possa parlare davvero di un’esperienza politica nuova che interpreti un reale cambiamento sul territorio.